Il ritornello

Esempi




Trascrizione

In questa lezione approfondiremo come si indica il ritornello in musica, ovvero quando è necessario ripetere una battuta o un gruppo di battute, ci sono determinati modi di indicarlo sullo spartito, utilizzando stanghette e altre indicazioni.

La prima indicazione che si trova nello spartito è la semplice stanghetta di ripetizione, che è stata spiegata all’inizio del corso. Questo esempio verrà suonato semplicemente ripetendo due volte la prima battuta, senza ripetere la battuta successiva. È importante notare che se ci fossero state più battute prima di questa stanghetta di ripetizione rivolta verso sinistra, con i puntini rivolti verso sinistra, dovremmo ripetere quel gruppo di battute, non necessariamente solo una battuta.

Per indicare la ripetizione di un gruppo di battute seguita da un altro gruppo di battute da ripetere due volte, utilizziamo una stanghetta che è rivolta sia verso sinistra che verso destra, come mostrato nell’altro esempio. Questo verrà suonato come indicato.

Nell’altro esempio simile, notiamo che la prima stanghetta è rivolta verso sinistra ma non verso destra. Ciò significa che la seconda stanghetta, che è rivolta verso sinistra con i puntini rivolti verso sinistra, ci farà ripetere nuovamente dalla prima battuta anziché proseguire dalla seconda.

Per gestire situazioni in cui una battuta o un gruppo di battute deve essere suonato solo la prima volta, mentre altre battute seguono nella seconda volta, utilizziamo parentesi quadre sopra il pentagramma con numeri per indicare “prima volta” e “seconda volta”. Questo determina quali battute suonare nella prima e nella seconda esecuzione, come mostrato nell’esempio.

Se desideriamo ripetere una sezione più di una volta, possiamo utilizzare queste parentesi quadre con numeri per indicare il numero di ripetizioni, come mostrato nell’altro esempio.

Queste indicazioni possono essere utilizzate separatamente, consentendo variazioni tra le esecuzioni, come mostrato nell’ultimo esempio.

Infine, per tornare indietro nel brano o al suo inizio, vengono utilizzate le indicazioni “da capo” (DC) e “fine”. L’indicazione “fine” indica la fine del brano, che potrebbe non coincidere con l’ultima battuta, come mostrato nell’esempio.

Questi simboli e indicazioni consentono di gestire le ripetizioni in modo efficace nella musica e rendono l’interpretazione musicale più varia e interessante. Esistono anche altri simboli per indicare le ripetizioni, come il segno e la coda, che saranno trattati in brani successivi.

Discussioni sul gruppo Studenti di Pianosolo Maestro

Dopo la lezione hai dubbi? Contatta il tutor di Maestro sul gruppo studenti su Fb!
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.